Sequestrata la chiesa che ha ammazzato Lina

Dopo il terremoto - Oggi i carabinieri in Comune per prelevare tutte le pratiche di condono. Sigilli a Santa Maria del Suffragio. Il vescovo: “Fu ricostruita nel 1969”
Sequestrata la chiesa che ha ammazzato Lina

Carabinieri e ufficio tecnico di Casamicciola saliranno stamane in Municipio. È inagibile per il sisma, è in zona rossa, ma pazienza: saliranno con i caschetti di protezione, accompagnati dai Vigili del fuoco. La Procura di Napoli non può più aspettare per iniziare a fare chiarezza sulle decine di crolli e principalmente sul crollo del fabbricato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.