Salvini tra gli ultrà israeliani e Putin

Identità di vedute negli incontri con rappresentanti della destra che stimano lo zar russo
Salvini tra gli ultrà israeliani e Putin

La calorosa accoglienza riservata a Matteo Salvini dall’establishment politico israeliano che conta, ovvero dai parlamentari più a destra del governo conservatore ultranazionalista guidato da Bibi Netanyahu, a quanto pare è valsa la sua prima giacca-cravatta. Si è concluso ieri, assai positivamente, il debutto politico del segretario della Lega Nord in Terra Santa. Lo scorso anno […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.