Regeni, gli italiani sono stati complici

Èuna “resa incondizionata”, come sostengono i genitori di Giulio Regeni, il ritorno al Cairo dell’ambasciatore d’Italia? Suvvia, non esageriamo: perché ci sia una resa dev’esserci stato prima un conflitto, uno scontro autentico. Le rivelazioni del New York Times confermano che in questi venti mesi abbiamo visto qualcosa di diverso: non una prova di forza ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.