Quel conflitto di interessi del prossimo vice di Di Maio

Welfare - Per affiancare il superministro grillino la Lega ha indicato Alberto Brambilla, la cui società ha rapporti coi principali big della previdenza privata
Quel conflitto di interessi del prossimo vice di Di Maio

Ha una lunga esperienza in gestione previdenziale. Talmente lunga che se fosse nominato sottosegretario al Lavoro rappresenterebbe un conflitto d’interessi. Alberto Brambilla, classe 1950, da giorni indicato come prossimo alla poltrona da vice del ministero guidato da Luigi Di Maio, è fondatore e presidente di Itinerari Previdenziali, una realtà che si presenta come “indipendente” e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.