Permesso a Savi, protestano le vittime della Uno Bianca

Permesso a Savi, protestano le vittime della Uno Bianca

Tre giorni e mezzo di permesso, con la possibilità di passare la Pasqua fuori dal carcere. A beneficiarne è stato Alberto Savi, il minore dei fratelli della banda della Uno Bianca, il gruppo che tra gli anni 80 e 90 si rese responsabile di centinaia di rapine, uccidendo 24 persone e ferendone più di cento […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.