Parigi e il “falciatore” di soldati

Auto contro una pattuglia: in tutto 7 militari feriti nell’attentato e la sparatoria per bloccare il 37enne algerino presunto aggressore. Polemiche sull’Opération Sentinelle
Parigi e il “falciatore” di soldati

Place de Verdun, dove si trova il municipio di Levallois-Perret, sobborgo parigino che ospita la sede della Divisione Nazionale Antiterrorismo. Sono circa le 8 del mattino. Dalla vicina caserma che ospita il 35esimo reggimento di fanteria di Belfort escono alcuni soldati. È il loro turno di pattugliamento, nell’ambito dell’Opération Sentinelle – il dispositivo di prevenzione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.