Ora metà governo e il Pd vogliono la testa di Dall’Orto

Il partito vuole mandare via il capo dell’azienda che su alcune scelte ha deluso pure il premier
Ora metà governo e il Pd vogliono la testa di Dall’Orto

Questa è la polemica perfetta: dirigenti con stipendi sontuosi, ex direttori senza incarico, promesse di assoluta trasparenza, conferenze stampa in apnea. Questa è la polemica perfetta che rianima i detrattori di Antonio Campo Dall’Orto (in sigla Cdo), l’amministratore delegato sbarcato in Rai con l’unica spinta che marca la differenza: il rapporto di amicizia con Matteo […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.