“Non vogliono le Ong tra i piedi perciò cadono bombe sugli ospedali”

Medici senza Frontiere e la guerra in Siria
“Non vogliono le Ong tra i piedi perciò cadono bombe sugli ospedali”

Si sta cercando di impedire alle Ong internazionali indipendenti di raccontare quello che succede lì”. Sono 80 gli ospedali bombardati in Siria dall’inizio dell’anno, per il presidente di Medici senza Frontiere Loris De Filippi, le strutture sanitarie sono diventate un obiettivo preciso dei raid. Solo nell’ultima settimana ci sono stati più di 7 bombardamenti su […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.