Nizza, rapporto falsificato. Cazeneuve adesso rischia

Il ministro dell’Interno accusato da una agente: il suo ufficio mi chiese di scrivere che c’erano pattuglie sufficienti
Nizza, rapporto falsificato. Cazeneuve adesso rischia

L’aria si fa irrespirabile per il governo francese e in particolare per il ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, a dodici giorni dal massacro della Promenade des Anglais, a Nizza, che ha causato 84 morti. La domanda iniziale – il dispositivo di sicurezza era sufficiente? – si è trasformata in un altro interrogativo: il governo ha mentito […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.