Nelle Procure: “Norme inutili o dannose”. E anche i penalisti bocciano il decreto

I “tecnici” - Toghe critiche (in privato). Migliucci (Unci): “Così la difesa è più difficile”
Nelle Procure: “Norme inutili o dannose”. E anche i penalisti bocciano il decreto

Qualche magistrato storce il naso sulla bozza del decreto sulle intercettazioni ricevuta dal ministero della Giustizia. E non piace neanche agli avvocati. Intanto perché il testo anticipato ieri da Repubblica è stato scritto senza sentire toghe, avvocati e giornalisti. Solo la prossima settimana i principali procuratori invieranno i loro appunti al ministro Andrea Orlando, che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.