Nella masseria dei migranti scampati al rogo

Casa Sankara - Il centro sperimentale della Regione Puglia che offre un’alternativa al Ghetto
Nella masseria dei migranti scampati al rogo

Negli occhi hanno ancora il ricordo drammatico della notte fra il 2 e il 3 marzo, quando le fiamme si alzavano alte fra le urla di chi cercava di mettersi in salvo e la luce del nuovo giorno che lasciava a terra i corpi carbonizzati di Mamadou Konate 33 anni e di Nouhou Doumbia 36 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.