Nel branco comandava il più giovane

Il duplice stupro - I quattro restano in carcere, mentre forniscono versioni contrastanti
Nel branco comandava il più giovane

Restano in carcere i quattro del branco. Ieri, in sede di convalida degli arresti, ciascuno ha fornito una nuova versione di quanto accaduto la notte del duplice stupro. E spuntano profonde contraddizioni, oltre a nuovi drammatici particolari. Tanto che gli investigatori ipotizzano che la vera storia di questo gruppo di ragazzi sia tutta da scrivere. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.