Mps, la Bce vuole aiuti pubblici. Bruxelles dice no

Governo in affanno. L’Eurogruppo intima il rispetto delle regole che impongono sacrifici ad azionisti e creditori. Padoan si oppone
Mps, la Bce vuole aiuti pubblici. Bruxelles dice no

La palla è nelle mani della Commissione Ue. “Sta a Bruxelles decidere se assestare una botta al governo o concedere una deroga all’Italia, scontentando molti Paesi”. È la sintesi che circola al ministero dell’Economia dopo giorni di trattativa con gli uffici dell’Antitrust europeo guidato dalla commissaria Margrethe Vestager. L’incapacità del governo di muoversi con tempestività […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.