May giugno che mai. La scelta di Theresa: “Uniti per la Brexit”

La premier annuncia il voto a sorpresa per raddrizzare l’economia e sconfiggere laburisti e nazionalisti
May giugno che mai. La scelta di Theresa: “Uniti per la Brexit”

La sorpresa. Una decisione improvvisa e del tutto inaspettata. Per mesi, da quando nel luglio dell’anno scorso Theresa May è entrata al n. 10 di Downing Street, la prima ministra ha sempre detto che non avrebbe indetto elezioni anticipate prima della scadenza naturale nel 2020, perché – testuali parole – “il Paese ha bisogno di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.