/ di

Caterina Soffici Caterina Soffici

Caterina Soffici

Giornalista e scrittrice

Caterina Soffici, giornalista e scrittrice, vive tra Londra e l’Italia. Scrive di cultura, attualità e varia umanità per Il Fatto Quotidiano, l’inserto culturale del Sole 24 Ore e Vanity Fair. Ha lavorato a lungo nei quotidiani, ha fatto il caporedattore per così tanti anni che alla fine ha capito di aver partecipato a troppe riunioni di redazione. Ha collaborato a programmi televisivi e radiofonici per Rai 2 e Radio3. Con Ma le donne no (Feltrinelli) ha raccontato il maschilismo strisciante nell’Italia dove le veline diventano ministre e le madri perdono il lavoro. Nel 2010 si è trasferita a Londra, dove negli ultimi 2 anni sono sbarcati altri 90mila italiani, per un totale di mezzo milione. E ha scoperto cosa significa veramente vivere in paese che sembra possedere tutto quello che a noi manca: serietà, organizzazione, buna educazione, apertura verso il mondo, tolleranza. Sarà poi vero? Il risultato è Italia Yes Italia No (Che cosa capisci del nostro paese quando vai a vivere a Londra), appena uscito per Feltrinelli.

Articoli In Edicola di Caterina Soffici

Cultura - 19 Aprile 2017

In ogni Cazalet c’è qualcosa di Elizabeth Jane

Con “Allontanarsi” la saga dei Cazalet arriva al quarto capitolo e più si avanza negli anni seguendo il fluire degli avvenimenti più si capisce quanto finzione e realtà siano complici nei libri di Jane Elizabeth Howard. Quanto cioè di autobiografico la scrittrice inglese, scomparsa nel 2014 a 90 anni, abbia sparso nella sua narrazione. Una […]
Mondo - 19 Aprile 2017

May giugno che mai. La scelta di Theresa: “Uniti per la Brexit”

La sorpresa. Una decisione improvvisa e del tutto inaspettata. Per mesi, da quando nel luglio dell’anno scorso Theresa May è entrata al n. 10 di Downing Street, la prima ministra ha sempre detto che non avrebbe indetto elezioni anticipate prima della scadenza naturale nel 2020, perché – testuali parole – “il Paese ha bisogno di […]
Commenti - 14 Aprile 2017

Solo la famiglia può decidere su vita e morte

Chi può decidere se una vita vale la pena di essere vissuta? “So che adesso è dura, ma se mi volete bene davvero, sperate anche voi che io smetta di soffrire così”, ha detto mercoledì Davide, 53 anni, malato di sclerosi multipla, che ha deciso di andare in Svizzera in cerca della dolce morte, quel […]
Cultura - 12 Aprile 2017

Vogue a un immigrato nero Enninful: “Sono una donna”

È una scelta di rottura. E la parola chiave è diversità. Per la prima volta nella storia ultracentenaria di Vogue, la rivista di moda fondata nel 1916, il direttore sarà un nero. Si chiama Edward Enninful, 45 anni, uno dei fashion editor più famosi del mondo, che ha scalato l’empireo della moda partendo dal Ghana, […]
Mondo - 2 Aprile 2017

Georgio, da ministro a stilista e altre burle

L’ex cancelliere dello Scacchiere britannico George Osborne farà lo stilista. Ha registrato il nuovo marchio “Georgio”, tocco molto Armani, per il lavoratore che vuole essere al tempo stesso sicuro, dinamico ed elegante. Basta con gli elmetti duri e le inestetiche pettorine fluorescenti da operaio. Basta con le orribili scarpe da cantiere munite di punta rinforzata […]
Mondo - 30 Marzo 2017

I miei due anni nel limbo: la Manica diventa un muro

Siamo in dieci in questo vagone della metropolitana. Li conto e li guardo uno a uno. Una coppia di ragazzi francesi; si tengono le mani e parlano fitto sottovoce. Un carpentiere, con i pantaloni cargo macchiati di vernice e le scarpe da cantiere; un po’ si appisola e un po’ guarda lo schermo dello smarthphone […]
Mondo - 24 Marzo 2017

Tra arresti e orgoglio. Il day after di Londra ferita

L’hashtag #Londonisopen (Londra è aperta). #Wearenotafraid (Non abbiamo paura). Sui social media corre la riscossa. E ieri mattina Londra è ripartita, leccandosi le ferite, ma senza piangersi addosso. Con ieri sera la veglia di preghiera a Trafalgar square. Come sono ripartite le linee delle metropolitane, cariche di pendolari diretti agli uffici: business as usual. Che […]
Mondo - 23 Marzo 2017

Il kamikaze rudimentale terrorizza Westminster

Alla fine è toccato anche a Londra. La premier Theresa May lo diceva da mesi, già quando era ministro degli Interni di Cameron. Non si tratta di quando, ma di come. E la modalità non è stata l’attacco in grande, come era accaduto nel 2005, con le bombe in simultanea in bus e metropolitana, quello […]
Mondo - 14 Marzo 2017

Brexit, doccia scozzese guasta la festa a May

Ealla fine Theresa May ce l’ha fatta. Dopo un travaglio durato alcune settimane, il Brexit Bill è stato votato dalla Camera dei Comuni. I due emendamenti modificati dai Lords, che chiedevano certezze sullo status dei cittadini europei e un voto nel merito dell’accordo finale raggiunto a Bruxelles, sono stati respinti. Così oggi la prima ministra britannica […]
Mondo - 12 Marzo 2017

L’unica soldatessa buona (per gli uomini) resta quella che fa il calendario

Non solo marines, e non solo un gruppo chiuso di Facebook, come si era detto all’inizio, quando lo scandalo è scoppiato la settimana scorsa. Adesso le foto delle soldatesse nude su internet rimbalzano ovunque e il caso coinvolge tutti i corpi dell’esercito americano e inglese. Come era immaginabile le foto girano inarrestabili su Internet, anche […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×