Mafia a tavola, un giochino per coprofagi

Quando si discute di mafia e dintorni è sempre bene partire dalla definizione di Peppino Impastato: “La mafia è una montagna di merda”. Il coraggio di gridare questa verità da una radio libera, in faccia a don Tano Badalamenti e a tutta la banda mafiosa di Cinisi, Impastato lo pagò con la vita. Anche per […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.