» Politica
giovedì 15/06/2017

Lite tra Gentiloni e Renzi sulla fiducia al ddl penale

Il debole premier è divenuto un leader forte: nessuno in Parlamento vuole andare a votare
Lite tra Gentiloni e Renzi sulla fiducia al ddl penale

La riforma della giustizia è passata ieri alla Camera. Con la fiducia. Sulla quale martedì c’è stato l’ennesimo confronto tra il segretario del Pd, Matteo Renzi e il premier, Paolo Gentiloni. Il primo non avrebbe voluto, il secondo ha insistito, ha resistito. Anche perché il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, da sempre indicato – insieme […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Politica

“Rapire il figlio di Grasso, Messina Denaro disse di no”

Vignette

fatto a mano di natangelo del 15/06/2017

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×