L’istituto presta-soldi che lascia in bolletta impiegati e pensionati

Roma - È in Procura il caso dell’Ipa, commissariato e denunciato da Raggi: interessi fino al 9% annuo e un misterioso intermediario
L’istituto presta-soldi che lascia in bolletta impiegati e pensionati

Non è una banca. Non è una società finanziaria. Eppure eroga prestiti. Anche fino a 70 mila euro. Non è un istituto di credito eppure, per quei 70 mila euro, ne chiede in cambio ben 118 mila. Rata da 600 euro, per 180 mesi. E con la dicitura “spese di gestione” si aggiungono euro 10.560: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.