Libia, altri 114 morti in mare. L’Ue: “Non li riportiamo lì”

Terzo naufragio in pochi giorni. L’Oim: nel 2018 oltre mille vittime. La Commissione: le navi europee non rimandino migranti a Tripoli
Libia, altri 114 morti in mare. L’Ue: “Non li riportiamo lì”

“Un altro triste giorno in mare: oggi 276 rifugiati e migranti sono stati fatti sbarcare Tripoli, inclusi 16 sopravvissuti di un’imbarcazione che portava 130 persone, delle quali 114 sono ancora disperse in mare” ha fatto sapere la sezione libica dell’Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr). È il terzo naufragio in una settimana: un centinaio, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.