L’europeista che voleva salvare l’Italia da se stessa con il “vincolo esterno”

Da ministro del Tesoro nel 1996 decide che il nostro Paese deve essere tra i fondatori dell’euro, anche se i numeri dicono che è impossibile
L’europeista che voleva salvare l’Italia da se stessa con il “vincolo esterno”

Ciampi assieme a Prodi ha portato il popolo italiano, senza interpellarlo, nel lager chiamato euro”. Di commenti così, su Twitter, da ieri se ne leggono parecchi. Perché il più grande successo della carriera di Carlo Azeglio Ciampi è anche la ragione per cui una minoranza lo sta salutando con insulti anziché con omaggi. Il culmine […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.