L’esercito di latta dell’antiterrorismo e le urne di paura

Agenti e soldati mobilitati e nel mirino: la rabbia delle forze di sicurezza e i ripetuti “buchi” dell’intelligence
L’esercito di latta dell’antiterrorismo e le urne di paura

L’antiterrorismo, in Francia, è un fallimento totale, come accusa Marine Le Pen? Domenica, a sorvegliare e blindare i 67mila seggi, ci saranno 55mila agenti e 7mila soldati. Nemmeno uno per seggio… che abbia ragione? In verità, i servizi d’ordine saranno organizzati anche dai partiti e dai movimenti degli undici candidati. Però, restano i numeri: e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.