Le provocazioni di Gesù per superare la logica dei primi e degli ultimi

Un vangelo, quello oggi proclamato nella Messa domenicale, che “a prima vista offende, o sembra offendere, il nostro senso di giustizia, che Dio solo sa quanto è apprensivo e suscettibile. Come si può ricompensare egualmente un ineguale lavoro e assegnare la mercede medesima a chi lavora due ore e a chi ne lavora otto?”. Con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.