“Le prostitute devono pagare le tasse”

Ennesima pronuncia - Gli ermellini: “È reddito imponibile ai fini Irpef e anche Iva”
“Le prostitute devono pagare le tasse”

Una prostituta munita di scontrino e blocchetto per le fatture. Con la sentenza, depositata lo scorso 4 novembre, la Corte di Cassazione ribadisce un principio: anche il meretricio è tassabile. La pronuncia non è epocale, gli ermellini sono su queste posizioni da anni. Questa volta però la l’imposta dovuta viene chiamata per nome: tanto l’esercizio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.