L’atomo alfaniano si scinde: un pezzo con Silvio, uno col Pd

Oggi la Direzione di Alternativa popolare sancirà la “separazione consensuale”: Lorenzin e Cicchitto tra i cespugli dem, Lupi & C. chiederanno ospitalità ad Arcore
L’atomo alfaniano si scinde: un pezzo con Silvio, uno col Pd

Il divorzio è arrivato, inevitabile. In maniera un po’ triste, come è triste via Veneto orfana della Dolce Vita che fu. Qui all’Hotel Flora, infatti, è calato il sipario sul partito di Angelino Alfano. A favorire il finale proprio il passo indietro del leader, che la settimana scorsa, sorprendendo tutti, ha annunciato la sua intenzione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.