L’apparente equivoco per cui, se il Pd cala, Gentiloni invece sale

Prosecutore del renzismo, ma senza la sua carica nevrotica: addio “Partito della Nazione”, c’è “il premier della Nazione”
L’apparente equivoco per cui, se il Pd cala, Gentiloni invece sale

Paolo Gentiloni cresce e il Pd cala nel giudizio degli italiani. Ci si chiede perché. La domanda è pertinente se si considera che Gentiloni è a tutti gli effetti “figlio politico” di Matteo Renzi, dal quale, nella sostanza, non si è mai smarcato. Fu Renzi a indicarlo a Mattarella per Palazzo Chigi dopo le sue […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.