La vicenda: corruttori e spioni

La vicenda: corruttori e spioni

  Il maxi-appalto L’inchiesta Consip, trasferita a Roma dalla Procura di Napoli, ruota attorno a una gara da 2,7 miliardi di euro per i servizi di gestione negli uffici pubblici italiani. Una torta enorme per la quale l’imprenditore Alfredo Romeo è finito in carcere con l’accusa di corruzione. Un manager Consip ha ammesso di essere […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.