La Rai si fa l’autosondaggio, ma fotografa solo stereotipi

Le domande sul servizio pubblico
La Rai si fa l’autosondaggio, ma fotografa solo stereotipi

Il 30 giugno si è conclusa la consultazione pubblica sul futuro della Rai, indetta dal governo tramite il ministero dello Sviluppo economico. L’attesa dei risultati e soprattutto quello che si può capire dalla lettura del questionario sollecitano alcune riflessioni critiche. Una prima osservazione riguarda i tempi: la consultazione è arrivata decisamente in ritardo per un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.