La politica estera non esiste più

Ormai sono tante le voci che dicono: i ministri degli Esteri non servono, resi marginali dalla tecnologia e da una sovrapposizione istantanea di previsione e di fatti. Questa è la ragione che induce primi ministri e presidenti a usare le ambasciate come foresterie e a decidere dal centro ogni cosa che ha a che fare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.