La mamma col velo: “Mi ha telefonato”. La zia: “Non so cosa gli sia successo”

La famiglia - Valeria Collina, convertita all’Islam, vive nel Bolognese
La mamma col velo: “Mi ha telefonato”. La zia: “Non so cosa gli sia successo”

L’infanzia a Bologna nella centralissima via d’Azeglio con i genitori, una vita tranquilla, poco studio, nessun lavoro. La vita di Valeria Collina cambia con un viaggio estivo insieme a un paio di amiche in Marocco. Lì che conosce Mohammed, quindici anni più giovane: una passione immediata, travolgente, dalla quale nasce la prima figlia, Kawtar. Pochi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.