La Juventus è brutta, sporca e cattiva. Ma sa come si trionfa

In casa della Roma le basta un punto per il suo settimo scudetto consecutivo. Nonostante il Var, nulla è cambiato. E anche nel resto d’Europa esistono “dinastie” vincenti
La Juventus è brutta, sporca e cattiva. Ma sa come si trionfa

Punto e a capo. Già domani sera, probabilmente. Alla Juventus ne basta uno, uno solo, per aggiudicarsi lo scudetto, che poi sarebbe il settimo consecutivo, come il Lione all’alba di questo millennio, record dei record. E pure alla Roma, già che ci siamo, ne serve uno per celebrare l’accesso aritmetico alla Champions. Siamo agli sgoccioli […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.