La gioiosa macchina da guerra di Renzi per il Sì al referendum

Vuole 10 mila comitati, come alle Primarie, dai 100 ai 500 mila “soldati” per salvare il ddl Boschi: “Se perdo, me ne vado”. Ma manca ancora il presidente del Comitato
La gioiosa macchina da guerra di Renzi per il Sì al referendum

Per vincere questa sfida ci saranno dei comitati, che ricordano quelli delle primarie”. Non fa in tempo a dire la parola chiave “primarie” Matteo Renzi, che un membro entusiasta del pubblico del Teatro Niccolini tira fuori la bandiera, quella della sfida 2012 contro Bersani: “Eccola, Matteo!”. Lui la guarda, la riconosce, abbozza un sorriso sghembo: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.