“La Favorite” secondo Renzetti, ariosa e drammatica alla Fenice

Mai rappresentata quanto meriterebbe, torna l’opera di Donizetti in versione autentica
“La Favorite” secondo Renzetti, ariosa e drammatica alla  Fenice

Per i compositori italiani dell’Ottocento la consacrazione definitiva era scrivere una Tragédie Lyrique per l’Opéra di Parigi. In realtà la storia di questo teatro, nell’Ottocento il più ricco d’Europa, è un’ininterrotta occupazione italiana. Il teatro musicale francese venne fondato nel Seicento dal fiorentino Giovanbattista Lulli; e nell’Ottocento Napoleone chiama Paisiello e soprattutto Gaspare Spontini, ambedue […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.