La Cia: operazioni legali e solo all’estero. Ma è partita la caccia alla talpa

Ogni raccolta di informazioni compiuta attraverso le operazioni di intelligence descritte nei documenti pubblicati da Wikileaks è legale: lo hanno affermato alla Cnn fonti dei servizi Usa, sostenendo che la raccolta dati è stata sempre condotta contro obiettivi all’estero. resta il fatto che è partita un’indagine penale sulla pubblicazione dei documenti da parte dell’organizzazione di […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.