La calda estate dei bersaniani

La calda estate dei bersaniani

Alle 12:48 di domenica scorsa, l’Italia era immobile sotto il sole. Chi a mare, chi a casa. Strade vuote e quasi tutto chiuso. Ebbene, a quell’ora il buon Federico Fornaro ha spedito alle agenzie un suo comunicato su una nuova legge elettorale al posto dell’Italicum “che riavvicini l’eletto all’elettore e favorisca la governabilità senza però […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.