Intellettuali uniti contro il populismo!

È come se in una piantagione di cotone dell’Oklahoma, nell’anno di grazia 1820, i proprietari dei campi corressero ai ripari contro qualche brutto ceffo che sta sobillando gli schiavi alla ribellione. Come? Chiedendo agli schiavi di assoggettarsi a più schiavitù. È più o meno quello che stanno facendo le élite mondiali dopo aver visto le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.