Infermiere killer, il “caso del secolo”

Angelo della morte - All’ergastolano Högel attribuito il record di 84 morti
Infermiere killer, il “caso del secolo”

Voleva apparire un eroe. Invece era un assassino, il killer della rianimazione. Condannato all’ergastolo nel febbraio 2015 per due morti e due tentati omicidi, la contabilità è stata poi aggiornata a 36 casi (30 li ha confessati). E ieri, dopo tre anni di verifiche, la commissione Kardio ha paurosamente aumentato il numero di decessi imputabili […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.