“Indagate Facebook per il suicidio di Tiziana”

Foto hard sul web, archiviati i sei ragazzi indagati per diffamazione. Ma il giudice vuole approfondire sul social
“Indagate Facebook per il suicidio di Tiziana”

Si archivia una querela della ragazza e forse ne sta per partire un’altra contro la madre. Non c’è pace per la memoria della povera Tiziana Cantone. Ieri il giudice di Napoli Tommaso Perrella ha messo una pietra tombale sull’inchiesta per diffamazione a carico di sei indagati. Tiziana aveva inviato ad alcuni di loro i video […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.