Il tribunale boccia il commissario Orfini

La museruola - I militanti vincono il ricorso: chiudere i circoli è antidemocratico
Il tribunale boccia il commissario Orfini

Giusto l’altroieri, il commissario del Pd romano Matteo Orfini, glorificava via Facebook “legalità, democrazia e futuro”, parole d’ordine della campagna elettorale in corso. Eppure – dice il Tribunale civile di Roma – la situazione attuale del partito nella Capitale non pare né legale, né democratica. E per il momento l’unico a uscirne intero è il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.