Il solito Silvio, il solito “Foglio”

Il solito Silvio, il solito “Foglio”

Lavorare al Foglio è una faticaccia: capita che vai in ferie e quando torni la linea del giornale è cambiata, devi blandire chi prima sbertucciavi e sbertucciare chi era il salvatore della patria, ma il tutto sempre con quel finto distacco del “noi siamo irregolari e imprevedibili, mica i cortigiani che sembriamo”. In questa continua […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.