Il punto debole di Demirtas si chiama Pkk

Il partito Hdp, filo curdo, condanna gli attentati ma al governo e una parte dell’opinione pubblica non basta
Il punto debole di Demirtas si chiama Pkk

Dopo un po’ che vivi a Istanbul, quando scoppia una bomba non hai bisogno di molto tempo per capire chi l’ha piazzata. A volte puoi sbagliare, certo, ma il più delle volte ci prendi. Se qualcuno si fa esplodere in mezzo alla folla oppure spara sulla gente, di solito è l’Isis. O per lo meno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.