Il ministro dell’Esterno

Da antichi e affezionati ammiratori di Angelino Jolie, non riusciamo a nascondere la costernazione per quanto emerge dall’inchiesta di Roma su quello che, pare incredibile, ma dal 2013 è ininterrottamente il nostro ministro dell’Interno, dopo aver inopinatamente ricoperto il ruolo di Guardasigilli (a riprova del fatto che la stabilità non è sempre un valore). Come […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.