Il “messaggio” che anticipava l’assalto: grosso guaio su 4Chan

Il giorno prima della tragedia un utente della piattaforma pubblica la foto di due pistole e una stringa che porta alle coordinate Gps di Westminster bridge: e cresce la psicosi
Il “messaggio” che anticipava l’assalto: grosso guaio su 4Chan

Il pomeriggio del 21 marzo, 24 ore prima dell’attentato a Westminster, un messaggio pubblicato sulla piattaforma 4Chan potrebbe avere avuto a che fare con quanto avvenuto sotto il Big Ben. Condizionale obbligatorio, ma l’ipotesi attira non solo gli smanettoni del web (il sottotesto per alcuni è: il killer o chi per lui aveva annunciato le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.