Il governo del carcere molle: “Diamo Skype ai boss reclusi”

Il sottosegretario - Gennaro Migliore in visita alla Casa circondariale de L’Aquila svela l’intenzione di depotenziare il 41-bis: “Irrinunciabile ma va rivisto”
Il governo del carcere molle: “Diamo Skype ai boss reclusi”

Maggiore flessibilità sul 41-bis, i principi costituzionali e i diritti umani non sono rinunciabili. Bisogna riconsiderare gli aspetti solo afflittivi. Pensiamo anche a innovazioni tecnologiche come Skype al posto delle schede telefoniche”. Parole del sottosegretario alla Giustizia, Gennaro Migliore (Pd). Parole dedicate ai 732 super criminali, storici e più attuali, rinchiusi al 41-bis in dodici […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.