Il disastro sulla nave: “Così ho salvato il mio collega”

Il fratello di uno dei tre marittimi rimasti uccisi: “Era un sottufficiale, ma doveva lavorare anche come operaio”
Il disastro sulla nave: “Così ho salvato il mio collega”

Ho messo la maschera e ho tirato fuori due colleghi. Ho provato a fare di più ma non si vedeva molto. A un certo punto non ce l’ho fatta e sono crollato pure io. Mi sono ritrovato in ospedale. Provo un dolore immenso”. Il nostromo Nino Lombardo è fuori pericolo. Stava per morire anche lui […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.