Il colpo di grazia può arrivare da Cantone

Nomine - Dopo mesi di silenzi e rimpalli, l’Anac torna all’attacco sui dirigenti chiamati senza gara
Il colpo di grazia può arrivare da Cantone

C’è una vicenda che si è sviluppata in modo carsico per mesi e che sta per riesplodere proprio nel momento in cui può fare più danni: le nomine Rai in violazione del codice anticorruzione interno che impone procedure competitive. Ad agosto l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) guidata da Raffaele Cantone aveva censurato le scelte dell’ad Antonio Campo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.