Iit e Unimessina vittime del premio “farlocco”

In crociera - Impalmati luminari da tutto il mondo, ma da un finto docente di un ateneo svedese
Iit e Unimessina  vittime del premio “farlocco”

Provate a scrivere “Liberato Manna” su Google: sul premiato e riconosciuto scienziato a livello globale, direttore di nanochimica all’Istituto Italiano di tecnologia di Genova (Iit), molti articoli giornalistici in italiano riguarderanno purtroppo solo il premio che ha vinto ad agosto 2017 (International Association of Advanced Materials – Iaam) per l’avanguardia nella ricerca sui nuovi materiali. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.