I motivi della condanna del Savoia: “Birgit Hamer cercava la verità”

Calunnia - Vittorio Emanuele e la sorella del giovane ucciso a Cavallo nel 1978
I motivi della condanna del Savoia: “Birgit Hamer cercava la verità”

Condannato a due anni di reclusione per calunnia e al risarcimento delle parti civili. I guai per Vittorio Emanuele di Savoia, figlio di Umberto, ultimo Re d’Italia, non finiscono mai. Neppure nel giorno in cui le spoglie di suo nonno, Vittorio Emanuele III, tornano in Italia tra mille polemiche. La lettura integrale delle motivazioni della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.