I lavori pubblici e i nuovi misteri dello stretto

Poco più di due anni fa, il 28 aprile 2014, il dirigente del Comune reggino che è al centro dell’inchiesta della Procura antimafia in corso nel capoluogo calabrese e si chiama Marcello Cammera, è rimasto al suo posto dopo che il Comune è stato sciolto per infiltrazioni mafiose. “Dal primo gennaio 2010 al 28 marzo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.