I gessi e la cava della discordia: “È troppo vicina al fiume”

L’ipotesi di smaltimento chimico lungo il Bruna
I gessi e la cava della discordia: “È troppo vicina al fiume”

Occhi aperti in Maremma, perché il rischio è che i residui di una cava per lo stoccaggio di gessi rossi, rifiuti chimici derivati dalla lavorazione del marmo, si riversino nella Bruna, fiume che attraversa la provincia di Grosseto. Gli agricoltori ci irrigano i campi specializzati in agricoltura biologica e la presenza di un sito di […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.