Grillo dovrà restare per sedare i dissidi interni, ma conta meno

Grillo dovrà restare per sedare i dissidi interni, ma conta meno

Non credo che la scelta di Di Maio come “capo politico” del Movimento cambierà gli equilibri all’interno dei 5 Stelle. Non è la prima volta che Beppe Grillo dice di voler fare un passo indietro (o di fianco), e in effetti rispetto a quando girava l’Italia o attraversava lo Stretto di Messina a nuoto c’è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.